No Image
No Image
No Image
 

Video Palio 2011

Palio video

comunicati STAMPA

Obtener Plugin Flash para visualizar este reproductor

Parcheggi e Mappe

Feed del sito

Nessun URL del feed specificato.

QTube

Video Id mancante!
 
biga Paderno del Grappa PDF Stampa E-mail


Atleti:  Andreatta Christian - Andreatta Cristian - Basso Diego - Basso Enrico
Baldo Riccardo - Brunello  - Baldo Alberto - Martin Alberto - Morosin Marco - Sartor Fabio - Prevedello Cristian - Sartor Giacomo - Guadagnini Manuel - Tessaro Andrea - Sartor Stefano

Ancella:  Bastianon Anna               Capo Mastro: Torresan Nicola

Collaborano noi:

Nel territorio del Comune di Paderno del Grappa vi rientra anche una parte consistente del grande “Monumento Ossario degli Italiani e degli Austro-Ungarici” sulla cima del Monte Grappa, vetta sacra all’ Italia e resa famosa dalle vicende della Seconda Guerra Mondiale. Da Cima Grappa si stacca una valle, una grande valle glaciale, che inizialmente si chiama Val di Melin quindi Val delle Mure, è nel punto di incontro di queste valli che si ha una cattura di bacino detta il Boccaor, ove la fiancata della montagna si apre con una profonda incisione che precipita verso quota 600 metri: siamo nella valle di San Vitale e Liberale, dove nel pieno Medioevo c’era il piccolo monastero di San Vial del Lastego.

Per chi ha voglia di camminare tra i poggi e le colline non ha che l’imbarazzo della scelta, sia lungo l’antica Pista dei Veneti che dai Vivai del Lastego, da cui entra in zona Fietta, per puntare verso la chiesa di S. Andrea, antico edificio documentato nel secolo XIV. Lasciata la chiesa di S. Andrea si possono compiere varie escursioni dentro la Valle di San Vitale e Liberale o risalire l’ardita strada che sale a congiungersi con la strada di arroccamento Monfenera-Archeson. Per chi vuole gustare boschi e ambienti compresi tra gli strapiombi e improvvise radure conviene proseguire; superata qualche strettoia si trova il Capitel Vecio di San Liberale e superate le seconde case del fondovalle si vede poco lontano dal Bus de Refoss un sacello detto Capitel Novo, del 1895. Salendo oltre il sacello si può arrivare a Cima Grappa, tra percorsi panoramici, attrezzati e ampi squarci di trincee. Il cuore di Fietta è detto la Crosera. Da quì ci si dirige verso la chiesa della Santissima Trinità (1762-1773) per poi scendere alle Fusere, con la bella chiesetta della Madonna delle Grazie di fine secolo XVII. Proseguendo nella provinciale verso ovest si arriva alle Quattro Strade, incrocio nato nell’ottocento, per procedere quindi per la strada dei Bassi o quella delle Motte, per fare una bella camminata, ed ecco che sulla lontananza appare il Palazzo Fietta, sopra il Colcrudo, edificio opera dell’architetto Massari. Più a monte del Palazzo Fietta c’è la chiesa della Madonna della Salute edificata dalle fondamenta nel 1831. Il punto da partenza per visitare Paderno è la chiesa di Santa Maria Rossa, tra le opere da osservare si sottolineano l’Altare Maggiore del 1729-1730, la Nicchia dell’altare maggiore dell’Annunciazione del 1753, il Crocifisso ligneo con data 1686 e nel soffitto del presbitero un affresco del 1709, oltre tante altre importanti opere. Uscendo dalla chiesa si vede il campanile opera del Massari (1735 – 1775) e proseguendo nei pressi del grande edificio degli Istituti Filippin c’è la chiesa di San Giacomo, più antica del sec. XIV. Se si scende invece per la strada della Cengia, all’incontro con la strada dei Colli c’è il sacello della Madonna di Lourdes costruito nel 1945.

 
 

collaborano con noi

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

Pubblicità del territorio

Link comuni mandatari:
Maser
Maser - Mostra delle ciliegie e dei prodotti tipici del territorio.
Altivole
Il territorio è situato in zona pianeggiante ai piedi delle colline asolane.
Castelcucco
E’ un incantevole borgo adagiato ai piedi del M.Grappa.
Fonte
Il paesaggio collinare è di una dolcezza unica.
Monfumo
Immerso nelle dolci colline della pedemontana del Grappa.
Possagno
Centro e ornamento di tutto il panorama si staglia il Tempio della Trinità.
Riese Pio X
Al Gonfalone del Palio, con l’immagine del Cardinal Sarto che sale verso la Cima Grappa.
San Zenone delgli Ezzelini
Al Gonfalone del Palio, con l’immagine del Cardinal Sarto che sale verso la Cima Grappa.

Associazioni Culturali

Asolando
L'Associazione Asolando è stata costituita con lo scopo di ....
I Possagnot
Canti popolari, cultura, folclore e tradizioni della Pedemontana del Grappa...
coromontegrappa
E' stato il primo coro alpino in tutta la pedemontana dal Brenta al Piave. Nel corso degli anni ha svolto...

L'albo d'oro del Palio di Asolo